Le cellule dei bambini vivono per anni nel cervello materno

Alcune ricerche scientifiche hanno recentemente spiegato come l’uomo sia un organismo plurale, articolato, partendo già da un livello cellulare. Si è affermato che le cellule migrano tra madre e feto attraverso la placenta, andando ad unirsi a diversi organi. Si è osservato che le cellule maschili vivono nelle donne dopo la gravidanza. Fenomeno noto come microchimerismo: ovvero la continua e persistente presenza di cellule geneticamente distinte in un organismo.  Nello specifico uno studio ha esaminato il cervello di alcune donne decedute, ritrovando un 60% di donne con presenza di cellule maschili. Si è successivamente ipotizzato che le cellule di un […]

La musicoterapia all’asilo nido incrementa l’apprendimento

La musicoterapia con bambini dagli 0 ai 3 anni permette di incrementare svariate capacità, in particolar modo l’apprendimento linguistico. Quando si sente parlare di musicoterapia, si pensa a lezioni pratiche di canto o di apprendimento dello strumento. Ma non è così. La musicoterapia invece permette al bambino di sviluppare capacità innate che altrimenti perderebbe nel giro di qualche anno. Uno dei metodi più efficaci in musicoterapia scolastica è il Metodo Gordoniano. Non si tratta di un semplice ascolto casuale di canzoncine per bambini ma di ascolto melodico selezionato ad hoc a seguito dell’osservazione diretta del contesto classe. Ogni applicazione avrà […]

I Bambini hanno Diritto a Non Essere la Nostra Unica Ragione di Vita

La possibilità di curarsi di se stessi è fondamentale per la sopravvivenza, per la nostra self-efficacy e per la nostra autostima. Sin da bambini apprendiamo la condivisione, la cooperazione, la vicinanza, l’altruismo. Spesso però sono presenti nel lessico comune frasi “tossiche” come: “Se non mangi quella pietanza si un bambino cattivo”, “se non gli dai quell’oggetto arriva il lupo cattivo”, “se non cammini non ti voglio più bene” e potremmo continuare all’infinito. Queste sono minacce, frasi ad alto contenuto spaventante per chi le ascolta. Nessuno però valorizza l’ascolto, quello che noi desideriamo, quello che ci piace, quello in cui davvero […]

L’abuso di bambini influisce sullo sviluppo del loro cervello

Per la prima volta i ricercatori hanno potuto constatare cambiamenti nelle strutture neurali in aree specifiche del cervello in persone che avevano subito gravi abusi da bambini. I ricercatori ritengono che questi cambiamenti possano contribuire all’emersione di disturbi depressivi e tendenze suicide. Gli abusi indurrebbero il rischio di sviluppare malattie psicologiche come la depressione, nonché elevati livelli di impulsività, aggressività, ansia, abuso di sostanze stupefacenti e suicidio. Per la funzione ottimale e l’organizzazione del cervello, i segnali elettrici utilizzati dai neuroni potrebbero avere bisogno di viaggiare a lunghe distanza in modo da comunicare con le cellule di altre regioni. Gli […]