Musica e Pelle D’Oca: Cosa Accade al Cervello?

Attraverso un imaging cerebrale si è capito che ad alcune persone l’ascolto musicale porta a provare dei brividi. La capacità di emozionarsi ed avere risposte fisiologiche quando si è in ascolto di musiche “del cuore” è segno di un cervello fine. Queste persone sono più sensibili rispetto al collegamento tra sistema uditivo ed emotività. Secondo una ricerca apparsa sulla rivista “Social Cognitive and Affective Neuroscience”, condotta da Sachs M., tutto questo è possibile per via della presenza di molte più fibre che uniscono due particolari regioni cerebrali. “I risultati ottenuti forniscono informazioni sia scientifiche sia filosofiche sulle origini evolutive dell’estetica […]

Bambini e Genitori: la musica aiuta a parlare

Il contatto con un pianoforte, una chitarra o un altro strumento musicale, già dall’età di 4/5 anni, porta il bambino a riconoscere i suoni musicali ma anche quelli pronunciati verbalmente. Di qui l’utilità di affrontare sessioni di musicoterapia anche con dislessici e disturbi del linguaggio. Comunicazione Musicale e Comunicazione verbale sono in relazione. Suonare uno strumento può aiutare nella distinzione delle parole pronunciate a voce alta, abilità fondamentale per apprendere la capacità di lettura di un testo scritto. Lo studio di riferimento è quello del Massachusetts Institute of Technology (Mit). • SUONI E PAROLE Ci sono stati già altri studi […]

Come Cambia lo Stress dopo la Meditazione

Per migliaia di anni, le persone hanno riferito di sentirsi meglio meditando, ma non c’è mai stato uno studio sistematico che quantificasse lo stress e quanto lo stress cambi come risultato diretto della meditazione. I ricercatori dell’U.S. Army Research Laboratory hanno trascorso un anno collaborando con un team di scienziati dell’Università del Nord del Texas per sviluppare una nuova tecnica di elaborazione dei dati che utilizza la variabilità della frequenza cardiaca come sensore per monitorare lo stato del cervello. Le loro scoperte sono riportate in un articolo pubblicato nell’edizione di giugno di Frontiers in Physiology. La variabilità della frequenza cardiaca […]

L’odio verso alcuni suoni ha un nome: Misofonia

Per conoscere la misofonia, leggiamo questo racconto: “Sono così da tutta la vita, è orribile. Utilizzare qualsiasi mezzo di trasporto mi manda del tutto fuori di testa. Se non mi metto i tappi o la musica con le cuffie, divento molto nervosa e irascibile. Sentire la tastiera del computer, qualcuno che mastica una gomma, che morde la forchetta mentre mangia, che sorseggia la zuppa… un’infinità di cose. Vorrei solo poter stare tranquilla un giorno e non dover star da sola o con le mie cuffie, di non dover prendere in giro o guardar male le persone che lo fanno… Non […]