Al dormitorio di Torino porte aperte anche agli amici a quattro zampe dei senzatetto

Asili Notturni Umberto I” di Torino è una struttura che offre senza alcuna distinzione di età, nazionalità e religione, un ricovero temporaneo e gratuito durante la notte ad individui di ogni condizione. E’ “una porta aperta a chi le trova tutte chiuse”.

Vengono inoltre curate malattie da raffreddamento, di cui i soggetti che non hanno un riparo per la notte soffrono frequentemente, malattie dentarie, dermatologiche ed oculari. 

Per i senzatetto, il dormitorio ha aperto le porte anche ai loro cani, compagni di vita, che fino a questo momento non potevano accedere alla struttura per questioni igienico-sanitarie. Adesso invece la struttura ha organizzato un’area, in un angolo isolato del giardino,in cui vi sono cucce e box riscaldati per dare un rifugio anche agli amici a quattro zampe, offrendo loro un pasto e monitorandone lo stato di salute, evitando così di doverli lasciare per strada. Inoltre i vari cani possono fare amicizia ed interagire tra loro.

Si tratta della prima struttura che offre un tale servizio, importante sotto il profilo umano, garantendo così un’accoglienza al 100%. 

Infatti, prima d’ora, molti clochard con animali preferivano dormire in strada piuttosto che lasciare soli i propri animali, che spesso sono tutto ciò che queste persone portano con sé.

Il vincolo affettuoso che si crea tra cane ed essere umano è di tipo fisico ed emotivo, si tratta di un legame profondo che si crea nel tempo e che porta numerosi benefici, sia a livello psicologico, sia a livello biologico, allontanando i rischi di allergie, malattie e patologie cardiache. Diventa dunque importante poter offrire a queste persone in difficoltà un aiuto che guardi realmente ai loro bisogni.

Grazie all’aiuto di aziende private è stato possibile realizzare le coperture termiche per tutelare il benessere dei cani e dopo aver terminato i lavori si è instaurata una collaborazione con varie associazioni che si occupano di tutela degli animali, per garantirne la loro salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.