Il figlio chirurgo è omosessuale, il padre paga un bandito per spezzargli le mani

Avviene a Torino, una storia agghiacciante e triste, quella di un padre che decide di distruggere la carriera del proprio figlio solo perchè omosessuale.

“Un giorno esco dallo studio e mi avvicina un tizio. Mi dice che mio padre l’ha pagato per spezzarmi le mani. Mi dice anche che non ha nessuna voglia di farlo, gli sono sembrato un bravo ragazzo e non vuole rovinarmi la vita”, è il triste racconto che un chirurgo di Torino ha reso al quotidiano La Stampa.

Il medico ha spiegato che suo padre aveva deciso di “punirlo” dopo aver scoperto la sua omosessualità. L’omosessualità era stata scoperta per via di una foto che lo ritraeva insieme a un attore pubblicata su una rivista francese.

Ad oggi il presunto delinquente è finito davanti a un giudice in un’aula del Tribunale di Torino e la pena patteggiata pare si aggiri sui due anni di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.