Piero Zannol: l’artista che dipinge i “giochi di una volta”

Piero Zannol nasce a Torino  il 10 ottobre 1959, i primi rapporti con la pittura avvengono molto presto.

All’età di otto anni grazie al lavoro dei genitori ha la possibilità di conoscere il caricaturista de “La Stampa ” Chicco disegnatore e pittore con uno studio in Torino.

Spesso Chicco si reca a Candiolo, per dipingere in Plain air . Li Piero ha la possibilità di osservarlo
per lunghi periodi e di conoscerlo.
L’interesse iniziale, presto si tramuta in vera passione che con gli anni viene a crescere.
Dagli anni ottanta dipinge costantemente seguendo diversi gruppi e associazioni e condividendo
esperienze. Segue corsi formativi e ancor di più si affida alla creatività spontanea.
La corrente che più lo ha trasportato è l’Impressionismo
In molti suoi dipinti Piero ci riporta la meraviglia dei “giochi di una volta”. Colori tenui e ben “abbracciati”, un mondo del passato, pregno di malinconia e bellezza. Tutto accompagnato da delicate pennellate. La magia e la commozione si percepiscono sin da subito quando si osservano i suoi quadri.
Ora abita a Brozolo dove lo sguardo si perde in paesaggi Monferrini che si affacciano sulla pianura
e sull’arco alpino. Negli ultimi due anni ha esposto anch all’estero, in particolare a Berlino, Mosca e
Sebastopoli dove è conservato un suo dipinto. Alcuni suoi dipinti sono copertine di libri pubblicati
recentemente.
Piero Zannon è stato un artista che ha partecipato a numero mostre nazionali e internazionali.
Se siete interessati ai suoi dipinti andate su Instagram: zannolpiero.art

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.