Claudia Dall’Agata (Artefatti): l’artista che trasforma materiali poveri in gioielli

Il suo Brand prende il nome di “Artefatti” e nasce nel 2013. Da sempre l’artista è stata appassionata di lavori manuali, era solita perdersi infatti tra le stoffe della nonna sarta. Ricorda con gioia i lavori a maglia di sua mamma, le autoproduzioni del babbo e i pennelli dello zio. E’ chiaro che l’artista è nata e cresciuta in un meraviglioso contesto artistico.

Dopo anni passati immersa in studi e ricerche scientifiche, Claudia ha dato una svolta alla sua vita dedicandosi all’arte. Ha unito infatti i suoi sogni di bambina con le sue capacità di studio, osservazione e ricerca e le competenze apprese in anni di sperimentazioni, blog e creazioni.

Oggi è fiera di essere un’artigiana e si dedica alla realizzazione di monili a partire da metalli poveri e di recupero, ricorrendo a tecniche diverse, sperimentazioni e trucchi di sua invenzione.

A tal proposito ci racconta:

Più che ispirarmi a mode del momento mi piace pensare che i miei “artefatti” possano sorprendere, essere poetici e offrire a chi li indossa un’esperienza originale, unica e autentica“.

La sua “Bottega delle Meraviglie” si trova nel centro storico della mia città, Forlì. Qui insieme a tanti altri artigiani e artisti condivide la storia di rinascita di Via Giorgio Regnoli, la strada dell’arte, dell’artigianato e del buon vivere.

Parlando del suo percorso di evoluzione personale e artistica ci confessa:

Sono anche passata attraverso il cucito, altra grande passione, abbandonata dopo qualche anno per concentrarmi su quella che appariva sempre più essere la mia strada, ovvero la realizzazione di gioielli con materiali poveri“.

Instagram: artefatticlod

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.