Emanuele di Spirito: l’artista della cultura antropologica

 Emanuele, Classe ’91 nato a Cosenza e illustratore. Attualmente è attivo in tutta Italia e all’estero per lavori su commissione e progetti artistici freelance.

Sin da subito ha frequentato un Liceo Artistico a Salerno apprendendo le principali tecniche accademiche a artistiche. Ha poi partecipato a molti concorsi e mostre collettive con altri studenti. In questo periodo si dedica inoltre a scrittura e poesia.

Il post maturità è un periodo importante che lo trasporta verso una disperata ricerca di un’identità personale che potesse conferirgli un’espressione più stabile. Da qui inizia una lunga sperimentazione che si protrarrà poi per anni attraverso un percorso di sviluppo graduale incentrato sull’arte figurativa e che sfocerà nell’illustrazione.

Nel 2011 infatti si trasferisce a Roma per frequentare l’indirizzo di illustrazione presso l’accademia delle arti figurative e digitali.

A tal proposito, e dopo aver studiato e approfondito svariate tecniche artistiche nel suo percorso, afferma:

“La mia arte è frutto di un’indagine, della forma e del colore, tracciati chiusi, moduli essenziali, sovrapposti e contrastanti, compongono oggetti e concetti che appartengono all’immaginario stereotipato di una cultura antropologica sempre più variegata. Lo scopo è quello di impossessarsi della curiosità dello spettatore, manipolandone la vista attraverso la curiosità, che spesso è sinonimo di infantilismo e di scoperta”.

Successivamente sono numerosi i progetti che l’artista intraprende in ambito editoriale, dedicandosi assiduamente all’illustrazione e sviluppando nel tempo uno stile dotato di sicurezza gestuale. Uno stile caratterizzato da un’identificabile forma complessiva.

La mia è un’arte antropologica che attraverso l’uso di personificazioni interpreta la filosofia dell’uomo. Quando disegno sono condizionato dalla mia grande passione per le culture etniche, sono alla ricerca di linee primordiali che possano comunicare a tutto il mondo, a prescindere dalla cultura di provenienza o dalla loro presunta integrità morale“.

Se vuoi contattare Emanuele passa a fargli visita sulla sua pagina Instagram (e.d.s.arts)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.