Musicisti, attori, registi, tecnici in protesta. “Aiutateci con un reddito di continuità”

E’ accaduto a Torino, per la precisione davanti la sede della Regione Piemonte in Piazza Castello. Tantissimi lavoratori appartenenti al mondo dello spettacolo, della cultura e dell’arte si sono riuniti in protesta. Sono fermi da mesi e non hanno ricevuto alcun “reddito di continuità” o indennità per riuscire a sopravvivere al periodo.

Non hanno prospettive di partenza viste le restrizioni covid; nonostante tutto si sia allentato per loro l’incubo continua. Questa pandemia ha escluso e emarginato molte categorie lavorative come: musicisti, registi, attori, tecnici audio-luci.

“Convocateci dal vivo – ribadiscono – perché siamo parte fondamentale della società, dell’economia e della cultura del Paese”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.