Danimarca: i bimbi delle materne a lezione nei parchi divertimenti, zoo, stadi e musei

Negli asili danesi, così come in quelli italiani, in questo periodo non vi è spazio necessario per pensare ad un intervento scolastico di “distanziamento sociale”.

Hanno infatti optato per condurre i bambini nelle strutture pubbliche momentaneamente chiuse come stadi, parchi divertimento, musei..

Stiamo parlando infatti del primo paese europeo che è riuscito ad aprire gli asili e le scuole elementari già da metà aprile. Gli adolescenti hanno dovuto attendere il 10 maggio per la ripresa delle lezioni.

Vengono scrupolosamente seguite le misure di sicurezza, sono molto precisi e ligi nel rispetto delle regole. La distanza è di due metri e la ricreazione è fatta in piccoli gruppi.

I riferimenti delle esperienze scolastiche appena riportate arrivano da Copenaghen. La capitale della Danimarca infatti ha utilizzato il proprio parco divertimenti “Giardini Tivoli” per dare uno spazio ai bambini e continuare le attività scolastiche bruscamente interrotte. Il parco è infatti ora chiuso alle sue normali attività a causa del covid. Non sono certamente mancati i musei cittadini che hanno dato loro totale disponibilità, gli stadi, il grande Zoo Panda House. Un grande esempio di adattamento e iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.