Crepet: “il governo sta rendendo i bambini autistici digitali”

Lo psichiatra Paolo Crepet in una recente intervista video afferma:

“Mi fa orrore che il Ministro Azzolina mandi metà dei bambini a diventare autistici digitali”, ha dichiarato Crepet alla trasmissione di La7 “Coffee Break”.

“C’è qualcuno che pensa che i bambini fortunati siano quelli che hanno l’I-pad”, ha spiegato lo psichiatra. “Io penso che i bambini fortunati siano quelli che hanno il pongo. I bambini hanno bisogno di giocare, di stare insieme”.

“E se un ministro non capisce questo è meglio che vada al roseto comunale, perché non capire che un bambino ha bisogno di socialità, di carezze, di essere sgridato, di essere lodato, di prendere i voti e di non prenderli, di giocare e di giocare a pallone nel cortile. Se non si capisce questo rileggetevi don Milani. Se, invece, volete andare dietro a Maria Montessori fate pure! Avere una classe politica che non capisce questo, e che manda metà dei bambini nel solipsismo casalingo per diventare autistici digitali, è una cosa che mi fa orrore. Sono quarantanni che mi occupo di questa cosa e mi fa orrore. Non siamo italiani se facciamo così. Noi siamo stati dei pedagogisti straordinari!”

 

“E adesso abbiamo dei burocrati che fanno con la monetina: ‘tu stai a casa col tuo monitor e tu viene due-tre orette a scuola’. Ma che mondo è? Ma che governo è? Non mi interessa la politica ma l’intelligenza, il buon senso. Non è solo una questione di preparare le mamme. Diventano autistici perché non usano i sensi!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.