Sempre più coppie divise dalla pandemia

 

Un periodo complicato, in cui anche l’amore è vincolato. Molte sono le coppie che in questo periodo stanno passando il loro tempo lontane. Una dura prova per ogni coppia. Nessun contatto sociale, nessun contatto fisico, nessun contatto reale, quel che resta è la virtualità coniugale.

Molti esperti ci avevano già accennato della pericolosità, in termini coniugali, di questa situazione. Molti articoli però si riferivano alle “troppe ore passate insieme” piuttosto che ai partner separati in abitazioni differenti.

Eccola, l’altra faccia della medaglia. Molti giovani che vivevano in case differenti che oggi fanno sempre più fatica ad incontrarsi, a stare insieme e condividere la loro affettività e sessualità. Decine, delle volte centinaia, di chilometri di distanza a dividere amori e relazioni.

In questo caso la tecnologia ci è stata molto d’aiuto e ha consentito alle coppie di non “perdersi di vista”. Molti adolescenti, per esempio, vivono ancora a casa con i genitori e non hanno avuto possibilità di ricongiungersi in amore.

Strumenti come Whatsapp Video, Skype, Zoom sono stati e sono di fondamentale importanza per rimanere comunque connessi. Mezzi utili per confrontarsi, parlare, vedersi, interagire e condividere. Hanno aiutato molte persone a alleggerire questa distanza, questa lontananza. Per fortuna si è potuti essere vicini emotivamente grazie alla tecnologia, seppur non fisicamente.

E‘ importante specificare che amare non significa stare 24 ore su 24 insieme e non avere spazi per se. L’amore è qualcosa che rispetta ed accoglie i confini degli altri, lasciando spazio e tempo ai partner.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.