E’ ufficiale: “in Cina cani e gatti non potranno più essere mangiati”

Finalmente si propone che cani e gatti vengano eliminati dalle agende ufficiali cinesi. Stiamo parlando di agende che spiegano gli animali commestibili in patria. Questi sono i due animali che non potranno essere più mangiati.

Stiamo parlando della proposta di legge del ministero dell’Agricoltura e Affari rurali. Una novità assoluta per i paesi asiatici. Restano ancora in lista, e quindi commestibili, suini, bovini, pollame e ovini.

La pandemia da coronavirus ci ha aiutati ad arrivare anche a questa svolta. “Non tutti i mali arrivano per nuocere”.

I dati, sino ora, indicavano uccisioni tra i 10 e 20 milioni di cani ogni anno. Carni che sarebbero poi state vendute e consumate nelle tavole cinesi.

In attesa di una legge generale ufficiale, alcune città si stanno muovendo in autonomia optando per la messa al bando del consumo di queste carni.

“Per quanto riguarda i cani, insieme al progresso della civiltà umana e all’amore per la protezione degli animali, sono stati specializzati per diventare animali da compagnia e a livello internazionale non sono considerati bestiame e non saranno regolati come tali in Cina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.