Durante l’isolamento forzato: “Ragazza medico muore strangolata”

Ennesimo caso di violenza domestica e femminicidio in questi giorni.

A seguito di una lite furibonda, Lorena Quaranta, giovane medico di Messina, è stata strangolata dal compagno Antonio di Pace.

Siamo a Furci Siculo, piccolissimo paese in provincia di Messina. Anche il compagno era studente di Odontoiatria ma nonostante gli studi non è stato in grado di controllare gli impulsi. Prima l’ha strangolata e poi ha tentato lui stesso di togliersi la vita prima di chiamare i Carabinieri.

Solo l’11 marzo scorso la ragazza aveva pubblicato un post con una foto di un infermiera che abbraccia l’Italia:

«Ora più che mai bisogna dimostrare Responsabilità e amore per la VITA. Abbiate Rispetto di voi stessi, delle vostre Famiglie e del vostro Paese. E ricordatevi di coloro che sono quotidianamente in Corsia per curare i nostri malati. Rimaniamo uniti, ognuno nella propria CASA. Evitiamo che il prossimo malato possa essere un nostro caro o noi stessi».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.