#PsicologiControLaPaura: “Parole Sbagliatissime”

#PsicologiControLaPaura, un’Hashtag, un motto, parole sbagliatissime. Queste parole sono il più grande errore che abbiamo potuto commettere.

Il motto corretto afferma la Dott.ssa Stefania Signorile, psicologa e musicoterapeuta su Torino, sarebbe dovuto essere: “#PsicologiConlaPaura“. Questo motto avrebbe presupposto un operato cooperativo, uniti, in contatto con la propria paura e per di più insieme.

Il motto “Psicologi Contro la Paura” è un grosso errore perché implica l’attivazione della sfida, dell’agonismo verso noi stessi, verso una nostra emozione, verso qualcosa che fa parte di noi. La parola CONTRO la paura alimenta proprio il circolo vizioso dell’evitamento, della negazione, del non contatto con un emozione che fa parte di noi, la paura per l’appunto.

Ma qual’è il rischio della negazione, dell’espulsione della paura? Qual’è il rischio del non accoglimento autentico di noi stessi? E’ proprio quello di entrare in conflitto con noi stessi e di conseguenza anche con gli altri (guardate gli ultimi episodi di rabbia in questi giorni).

Il rischio è proprio quello di traslare questa emozione in qualche d’un altra spesso più facile da esprimere, per esempio la rabbia. E’ proprio su questo che si fondano le politiche dell’odio, sul non accoglimento di un emozione primaria (come per esempio, paura, tristezza…) dando spazio ad una secondaria più facilmente esprimibile ( come per esempio rabbia, odio…).

Se noi non entriamo in contatto e non accogliamo la paura, se la evitiamo dobbiamo essere certi che essa non scomparirà. Se non entriamo in contatto con la nostra paura avremo una perenne sensazione di allarme, molto più nociva del contatto stesso con la paura.

La paura se non accolta, non elaborata, mette in allarme il nostro sistema vegetativo (ecco perché abbiamo una generalizzata sensazione di allarme). Perciò attiviamo proprio una “parte rettiliana”, una parte difensiva caratterizzata da reazioni tipiche degli animali (attacco, fuga, freezing). In allarme pronti per difenderci.

Adrenalina, noradrenalina, corisolo sono tutte sostanza che si iperattivizzano e mettono sotto stress il sistema immunitario. Lo stress infatti è responsabile fino al 90% delle malattie, comprese cancro, cardiache, diabete…

Quando si è stressati, il rilascio di ormoni dello stress distrugge il sistema immunitario per conservare l’energia del corpo e sfuggire allo stress percepito.

Non dobbiamo dimenticare che l’espulsione, la negazione della paura da Coronavirus può essere molto più mortale del virus stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.