Le persone negative non chiedono scusa e non ammettono i propri errori

L’attuale società continua a passarci sempre più modelli di “infallibilità” tanto da condurre le persone a una grande difficoltà nell’ammettere i propri errori. Si attribuisce spesso il concetto di fallibilità a quello di “debolezza”, ma non è affatto così.

Tutti coloro in grado di stare e affrontare il fallimento sono realmente i cosiddetti “forti”.

Alexander Pope a tal proposito affermava: “Se errare è umano, ammettere l’errore e chiedere scusa dovrebbe renderci divini”. 

Ma sono sempre più le persone che faticano ad ammettere i propri errori. Partendo dalla politica, fino ad arrivare allo sport, alle relazioni sentimentali. Nessuno è più in grado di prendersi le proprie responsabilità.

Pochi coloro che con coraggio e trasparenza ammettono di aver commesso errori o ingiustizie, portando negatività all’interno del gruppo e delle relazioni. A dircelo è l’Università Statale dell’Ohio.

A tal proposito, gli psicologi Roy Lewick e Leah Polin hanno fatto delle ricerche riportando i suddetti risultati: è più facile sentirsi dire “va bene, mi dispiace se ti ha dato fastidio” piuttosto che “va bene, sono sicuro di aver sbagliato, ho commesso un errore”.

Con il primo esempio si cerca di riparare la reazione emotiva perturbante dell’altro ma non ci si mostra autentici e responsabili (non si assumono totalmente le proprie responsabilità). Nel secondo esempio, con coraggio, si manifestano ed ammettono i proprie errori, riportando un alto senso di responsabilità e rispetto. In quest’ultimo caso il livello metacognitivo di funzionamento è chiaramente più alto.

I soggetti principalmente portati per la menzogna e la non ammissione dei propri errori sono coloro aventi dei tratti narcisistici di personalità. I così detti “vampiri energetici”, che portano negatività. Quindi coloro che tendono a rendere pubblica la loro grandiosità, le loro qualità ed i loro successi. Hanno una rappresentazione di sé talmente alta (ed incongruente con i dati reali) da non riuscire ad ammettere minimamente un loro errore. Quando sbagliano attribuiscono sempre l’errore agli altri. Preferirà dunque sottolineare gli errori altrui a dimostrazione della propria grandiosità.

 

 

 

 

.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.