Una mamma “incontra” la figlia morta grazie alla realtà virtuale. Video

La morte di un nostro caro e soprattutto di una figlia è un evento molto doloroso. La perdita pervade tutti i nostri sensi, i nostri pensieri, le nostre emozioni ed i nostri comportamenti.

Il canale televisivo Munhwa Broadcasting ha recentemente mandato in onda un documentario in cui una mamma “incontra” dopo anni la figlia morta grazie ad una realtà virtuale. Il video si intitola “I Met You” (ti ho incontrata) e ci dimostra come la tecnologia sia enormemente avanzata. Si pensa infatti che nei prossimi anni vi saranno realtà virtuali sempre più articolate, androidi e robot sempre più umani. Il confine tra esperienza reale e immaginaria sarà sempre più sottile.

Nel documentario troviamo Jang, donna sudcoreana che nel 2016 ha perso sua figlia Nayeon per via di una grave malattia. Grazie alla tecnologia virtuale è stato possibile riprodurre elettronicamente questa figura di bambina piuttosto aderente alla realtà.

La mamma indossando un’apposita attrezzatura ha potuto entrare nel mondo virtuale ed interagire con l’immagine 3D della figlia

Grazie ai sensori la madre può vedere la figlia, toccarla, interagire con lei…E’ una modalità che è stata utilizzata per curare il forte dolore che non riesce a rimarginarsi. Vedere la donna piangere e tendere le mani verso la bambina, per afferrare solo il vuoto ed i ricordi, pare sia stata una scena molto commovente.

 

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.