Australia: molti animali messi in salvo grazie ad un fischietto ultrasuoni

Temperature molto alte, incendi enormi e catastrofici in Australia che continua a mettere in pericolo la flora e la fauna del posto.

A perdere la vita sono stati molti animali, molti in via di estinzione. Animali accaldati, ustionati, allarmati corrono da  e per ogni dove.

Risale a pochi giorni fa la notizia (con rispettive immagini) di un koala che si è fermato con un gruppo di ciclisti per bere un pò d’acqua dalla borraccia.

Commovente anche la scena dell’opossum che, assetato e bruciato, si è arrampicato sulla gamba di un poliziotto per bere un pò di acqua. L’opossum ha ritrovato il poliziotto grazie all’uso di un fischietto ad ultrasuoni  che lo stesso suonava senza sosta.

Gli ultrasuoni hanno permesso al poliziotto di comunicare, anche a distanza elevata, con alcuni animali in modo da richiamarli a sé. Essendo un fischietto ad ultrasuoni il fischio non ha infastidito le persone che erano nei paraggi.

Il sistema uditivo di molti animali infatti è diverso dal nostro, è più sensibile a determinate vibrazioni ecco perché sono stati attratti dallo stesso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.