Non esprimere le proprie emozioni distrugge il sistema immunitario

Parecchi si chiedono se mente e corpo sono connessi tra di loro, lo si da per scontato, tanti altri ne dubitano la possibilità. Le ricerche affermano, senza dubbi, che corpo e mente siano profondamente, anatomicamente, fisiologicamente collegate.

A tal proposito c’è una corrente scientifica che collega psicologia, neuroscienze, immunologia ed endocrinologia ci pensa la PNEI (psico-neuro-endocrinoimmunologia). Vi è un sempre maggior numero di ricerche che correlano pensiero, emozioni e sensazioni/reazioni corporee.

La non espressione emotiva prende il nome di alessitimia, un disturbo della consapevolezza ed espressione emotiva. Queste persone non riescono ad esprimere e dare un nome al proprio vissuto emotivo. Non si ha la capacità di captare le proprie emozioni.

Le persone che soffrono di alessitimia riportano un’iperattivazione del circuito di linfociti Th-2, alti livelli di cortisone, un’iperattivazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene, un’ipoattivazione del circuito Th-1, un’iperproduzione delle citochine di tipo 2.

E’ risaputo che alti livelli di cortisolo sono correlati ai vissuti stressanti e portano ad una riduzione delle difese immunitarie, problematiche di tipo prestazionale e sessuale, osteoporosi, obesità, iperglicemia, neuro-degenerazione cognitiva, insonnie e problemi fisici come mal di testa, emicranie, gastriti, dermatiti…Questo significa dunque che le persone alessitimiche, ovvero coloro che non esprimono le loro emozioni, hanno una bassissima tolleranza allo stress.

 

 

5 thoughts on “Non esprimere le proprie emozioni distrugge il sistema immunitario”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.