La prima foto (molto rara) di un singolo atomo

E’ un’immagine che ha vinto il primo premio in un concorso fotografico scientifico condotto dal Consiglio di ricerca di Ingegneria e scienze fisiche in Inghilterra.

Credit: David Nadlinger / Università di Oxford / EPSRC

Stiamo parlando di David Nadlinger colui che è riuscito a scattare la foto di un singolo atomo di stronzio incandescente usando una normale macchina fotografica. Attraverso un’illuminazione laser è stato possibile immortalare il singolo atomo situato in una rete di macchinari di laboratorio mentre era sospeso da due elettrodi distanti l’uno dall’altro di 2 millimetri.

L’immagine ha chiaramente vito tanti concorsi fotografici a livello mondiale per la sua eccezionalità.

“Quando viene illuminato da un laser di colore blu-viola, l’atomo assorbe e riemette le particelle luminose in modo sufficientemente rapido da consentire a una normale fotocamera di catturarlo in una fotografia a lunga esposizione” in questo modo spiega l’EPSRC come un atomo sia in qualche modo visibile ad una normale macchina fotografica.

Credit: David Nadlinger / Università di Oxford / EPSRC

“Nel centro dell’immagine, è visibile un piccolo punto luminoso: un singolo atomo di stronzio caricato positivamente. È tenuto quasi immobile dai campi elettrici che emanano dagli elettrodi metallici che lo circondano. […] Se illuminato da un laser di colore blu-viola, l’atomo assorbe e riemette le particelle luminose in modo sufficientemente rapido da consentire a una normale fotocamera di catturarlo in una fotografia a lunga esposizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.