I bambini che rispettano la natura e gli animali saranno adulti migliori

“I bambini che rispettano gli animali e la natura, saranno adulti migliori”: a dirlo sono un gruppo di psicologi dell’università di Cambridge.

I ricercatori hanno confermato come il rispetto all’altro e la capacità di relazionarsi con il mondo in maniera equilibrata, passi anche attraverso un corretto rapporto con gli animali e la natura.

La possibilità di entrare in contatto con un animale educa alla “diversità e alla differenza”. Questo dimostra al bambino l’esistenza di altri esseri viventi differenti da lui ma meritevoli di contatto e vicinanza affettiva.

 

 

I bambini che entrano in contatto con gli animali, sviluppano capacità empatica, ovvero la possibilità di leggere e comprendere le emozioni e i comportamenti altrui.

Di conseguenza l’attenzione, la comprensione e la compassione per tutti gli esseri viventi dovrebbero essere al primo posto negli intenti educativi dei genitori, anche se, a onor del vero,non sempre accade: alcune volte per mancanza di tempo, altre perché neppure gli stessi genitori hanno sviluppato una cultura “pet oriented”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.