Le cellule dei bambini vivono per anni nel cervello materno

Alcune ricerche scientifiche hanno recentemente spiegato come l’uomo sia un organismo plurale, articolato, partendo già da un livello cellulare.

Si è affermato che le cellule migrano tra madre e feto attraverso la placenta, andando ad unirsi a diversi organi.

Si è osservato che le cellule maschili vivono nelle donne dopo la gravidanza. Fenomeno noto come microchimerismo: ovvero la continua e persistente presenza di cellule geneticamente distinte in un organismo. 

Nello specifico uno studio ha esaminato il cervello di alcune donne decedute, ritrovando un 60% di donne con presenza di cellule maschili.

Si è successivamente ipotizzato che le cellule di un bambino possono essere trasmesse ai suoi fratelli e sorelle più piccoli, attraverso la placenta, durante la gestazione successiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.