La scienza conferma sempre più l’efficacia della Psicoterapia con EMDR e Mindfulness

Le tre parole più in voga nell’ambito della Psicologia, nel campo della ricerca scientifica e clinica degli ultimi anni sono sicuramente: Mindfulness, Trauma ed Emdr. L’obiettivo è infatti quello di integrarle al fine di avere un intervento psicoterapeutico quanto più efficace.

Ad utilizzare queste tecniche nel trattamento degli sviluppi traumatici sono soprattutto la Psicoterapia Cognitiva e quella Cognitivo-Comportamentale.

Emdr e Mindfulness sono integrabili?

Ad aver fondato l’approccio terapeutico EMDR è stata Francine Shapiro, da sempre interessata e scientificamente impegnata alla medicina mente e corpo ed alla meditazione Mindfulness. Ella infatti afferma che le due tecniche NON sono assolutamente distaccate e non integrabili. La Shapiro comprese la potenza della stimolazione bilaterale su sé stessa per pura casualità, mentre passeggiava. Ed ‘ proprio questo spirito di calma, respirazione e serenità che caratterizza la pratica Mindfunless.

 

Per leggere l’articoli intero su come il trauma superato attiva un’altra parte del cervello. L’efficacia della psicoterapia clicca qui.

EMDR e mindfulness con le persone traumatizzate

Quando si tratta di integrare i due approcci non possiamo non citare nomi come Van der Kolk (2014) che ci presenta la Mindfunless come una pratica che ci permette di osservare dall’altro i nostri pensieri, le nostre emozioni e le nostre sensazioni corporee, prendendoci il tempo necessario per rispondere. Questo processo fa si che il nostro cervello esecutivo riesca ad inibire, organizzare le reazioni automatiche innate pre-programmate all’interno del cervello emotivo.

Persone che hanno vissuto eventi traumatici hanno quasi sempre paura di sentire le loro emozioni, le loro sensazioni ed i loro pensieri. E’ chiaro dunque che la pratica Mindfunless può aiutare l’esperienza sensoriale andando ad avere un effetto benefico sulla tolleranza alla sofferenza. Tutto questo perchè la Minduflness calma il sistema parasimpatico, riduce le risposte distruttive di attacco-fuga e consente una maggiore consapevolezza emotiva.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.