Un “Rainbow Wave”? Il 2018 ha un maggior numero di candidati LGBT che mai

In America quest’anno numero ricorso di candidati gay, lesbiche, bisessuali o transgender

Sharice Davids, leader democratica alle elezioni primarie del congresso, essendo lesbica e nativa americana, si è convinta che i progressi conquistati su questioni come i diritti degli omosessuali e l’ambiente si sarebbero indeboliti sotto la presidenza di Trump.

Ad oggi, la Signora Davids è tra gli orate 400 candidati gay, lesbiche, bisessuali o transgender che concorrono quest'anno. Un numero record, secondo i gruppi che si occupano di standardizzazione statistica dei dati. La maggior parte sono democratici.

Circa la metà di questi candidati è in corsa per gli uffici statali, una priorità per gli attivisti che affermano 
l'importanza di continuare a lottare per la tutela dei diritti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *