Il fenomeno “Black Mirror” sta prendendo piede in Cina: il famoso punteggio sociale

Alle persone verrà impedito di viaggiare su treni e aerei in base ai loro punteggi di credito sociale.

A quanto pare,  Black Mirror non è solo una serie di antologie di fantascienza ma anche uno sguardo nel nostro futuro, la Cina sta estendendo il suo sistema di “credito sociale” per bloccare i trasgressori accusati di viaggiare su treni e aerei in maniera clandestina.

Il programma di credito sociale esiste dal 2014 ed è in costante espansione. Secondo Wired:

“Nel 2014, il Consiglio di Stato, il gabinetto governativo cinese, ha chiesto pubblicamente l’istituzione di un sistema di tracciamento nazionale per valutare la reputazione di individui, imprese e persino funzionari governativi. L’obiettivo è che ogni cittadino cinese sia seguito da un file che raccolga dati da fonti pubbliche e private entro il 2020 e che tali file possano essere ricercati da impronte digitali e altre caratteristiche biometriche. Il Consiglio di Stato lo definisce un “sistema di crediti che copre l’intera società”.

Fare volontariato, donare sangue e riciclare può aumentare il proprio punteggio di credito sociale, mentre incorrere in debiti o criticare il governo può inseriti in una lista nera,  in cui si è impossibilitati ad acquistare proprietà, estinguere prestiti oppure intraprendere alcune forme di viaggi di massa.

È tutto stranamente simile all’episodio della terza stagione di Black Mirror “Nosedive”, che immaginava un mondo controllato da un tale sistema. C’è anche una scena in cui la stella Bryce Dallas Howard viene espulsa da un aeroporto per avere un punteggio sociale troppo basso per assicurarsi un posto su un volo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *