Ridurre lo stress: il rilassamento muscolare progressivo di Jacobson

Tra tutte le strategie che cercano di ridurre l’impatto fisico dello stress, la tecnica di rilassamento muscolare progressivo di Jacobson è una delle più efficaci. Se la pratichiamo sempre, diverrà un ottimo strumento per sopprimere progressivamente tutte le tensioni muscolari.

Un aspetto curioso di questa tecnica, ideata da Edumund Jacobson nel 1920, è che dopo che avremo imparato ad usarla, si trasforma in una meravigliosa risorsa “tascabile”, uno strumento che tutti possiamo eseguire in un determinato momento per raggiungere la calma in una situazione stressante.

Situazioni comuni, come affrontare un esame, una conferenza o un colloquio di lavoro, tendono a generare quasi sempre quella tensione muscolare di allarme da parte del cervello, insieme alla quale compare subito anche la tensione muscolare, il dolore addominale, i tremori, la secchezza della bocca e quei pensieri invadenti capaci di toglierci il potere e l’efficacia nel momento di eseguire qualsiasi compito.

Il rilassamento progressivo di Jacobson ci permette di focalizzare tutta la nostra attenzione su una serie di esercizi muscolari che, poco a poco, alleviano le tensioni e soprattutto, ci allontanano da quelle idee distruttive che ci provocano malessere e ci rendono indifesi.

Di seguito, vi spieghiamo come applicarlo nella vostra vita quotidiana.

Il rilassamento progressivo di Jacobson e la sua relazione con la terapia

Abbiamo vissuto tutti una situazione di stress ricorrente oppure attualmente stiamo attraversando un periodo di ansia continua e persistente. La buona notizia è che imparerete a liberarvene, quella meno positiva è che dovrete essere costanti nell’applicazione della tecnica. Prima di immergerci nella questione, vi diamo tre punti fondamentali da tenere a mente.

  • Le persone che soffrono di stress intenso hanno una mente iperattiva.
  • I pensieri non si possono controllare sempre, e di conseguenza, neanche il proprio comportamento.
  • Lentamente, e quasi senza rendercene conto, entriamo in un circolo vizioso caratterizzato dallo sfinimento fisico e mentale, blocco emotivo, cattivo umore, ansia e incapacità di risolvere i problemi.
  • La tecnica di rilassamento muscolare progressivo di Jacobson come strategia pre-terapeutica

    Facciamo un esempio per capire l’utilità del rilassamento progressivo di Jacobson. Michele è un neurologo, un eccellente professionista che soffre di attacchi di ansia ogni volta che prende parte a  conferenze o congressi in cui è obbligato a parlare in pubblico.

    • Il terapeuta che ha consultato gli ha insegnato a mettere in pratica il rilassamento muscolare progressivo di Jacobson per affrontare questa paralisi durante le situazioni ad alta intensità emotiva che lo bloccano completamente.
    • Questa tecnica non è altro che una strategia pre-terapeutica, infatti solo dopo che la persona avrà raggiunto lo stato di calma adeguato, il terapeuta potrà, a posteriori, iniziare una terapia psicologica con cui offrire al soggetto le strategie più adatte per la gestione della paura, della fiducia in sé stessi e dell’oratoria…

    Come possiamo immaginare, dunque, la strategia creata da Edmund Jacobson ci permette di raggiungere uno stato di calma mentale attraverso del rilassamento muscolare. Una volta che avremmo raggiunto quell’equilibrio interno, sarà giunto il momento di ristrutturare i pensieri, di cambiare il nostro focus e liberarci dalle nostre paure.

  • Come applicare il rilassamento muscolare progressivo di Jacobson

    Oltre ad essere una fantastica strategia per canalizzare l’ansia e ridurre lo stress, il rilassamento muscolare progressivo di Jacobson ha diversi benefici per la salute: riduce la pressione arteriosa, favorisce il riposo profondo e ristoratore, riduce le convulsioni nelle persone epilettiche, ecc.

  • A questo punto, c’è un aspetto che conviene avere ben chiaro: questa tecnica richiede una serie di prove prima di risultare davvero efficacie. I suoi benefici saranno sempre più immediati ed efficaci man mano che la metteremo in pratica.

In conclusione, è necessario praticare questa semplice sequenza ogni giorno, cercando un momento di calma e solitudine per favorire l’adeguato rilassamento muscolare. In questo modo, potremo collegarci alla nostra mente per calmarla, rilassarla e prendere coscienza del nostro qui ed ora, delle nostre necessità presenti. Il rilassamento muscolare progressivo funziona e può trasformarsi nella vostra migliore strategia per affrontare qualsiasi situazione di stress.

Fonte

1 thought on “Ridurre lo stress: il rilassamento muscolare progressivo di Jacobson”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *